Posts filed under ‘ergonomia’

Perché usare il poggiapiedi

Non tutti sanno che l’uso del poggiapiedi in alcuni caso può essere fondamentale per la buona circolazione sanguigna nelle gambe, oltre a rendere il posto di lavoro più corretto a livello ergonomico.
Il POGGIAPIEDI è un accessorio usato molto poco negli uffici perché potrebbe far pensare a un problema fisico di chi lo usa, invece è addirittura un ausilio contemplato per far si che un posto di lavoro sia secondo le norme basilari dell’ergonomia e se richiesto dal lavoratore il datore è obbligato a fornirlo.
L’angolazione dei piedi assunta durante le sessioni di lavoro alla scrivania, fa si che la circolazione negli arti inferiori sia impedita o resa difficoltosa, il poggiapiedi obbliga ad assumere una postura corretta e già dopo un breve periodo che lo si usa ci si rende conto del sollievo che uno strumento così semplice può donare.
Per questo la Chitarpi On-Line in accordo con la Caimi Brevetti ha deciso di scontare i poggiapiedi a listino per rendere possibile l’acquisto a più persone.

7 novembre 2011 at 6:14 PM 1 commento

Feng Shui in ufficio

Il feng shui, la famosa arte di arredare cinese, è da tenere in considerazione per chi vuole rendere il proprio ufficio un vero centro produttivo. Uomini d’affari asiatici hanno avuto successo utilizzando i principi del feng shui per secoli e negli ultimi anni questa nobile arte ha varcato i confini cinesi per espandersi in tutto il modo.

bagua-map-12

Essere “bloccati in un ufficio” può sembrare soffocante ed oppressivo come stare in prigione. Apprendendo e mettendo in pratica le 13 cose da fare e da non fare, della progettazione feng shui, ci si potrà sentire come se si stesse lavorando in un posto ampio, pieno di energie e di benessere:

– DA FARE: sedersi nell’angolo più lontano dall’entrata della stanza per avere una posizione di “comando”.

– DA NON FARE: sedersi in linea con la porta, secondo il feng shui in fatti questa zona è piena di energie negative.

– DA FARE: tenere la schiena verso un angolo o una parete.

– DA FARE: sedersi con un edificio alto dietro e la schiena verso la finestra.

– DA NON FARE: mettersi in posizione tale da non poter guardare diritto verso la porta di ingresso alla stanza. Gli affari entrano simbolicamente attraverso la porta, quindi non bisogna girargli le spalle.

– DA NON FARE: organizzare lo spazio di lavoro in modo tale da guardare dritto in un corridoio o vedere le scale, magazzini, ripostigli, ascensori o scale mobili.

– DA FARE: mettere il computer nella zona a nord o ovest del vostro ufficio per migliorare la vostra creatività. Collocare il computer nella zona a sud-est se invece lo si utilizza direttamente per produrre reddito.

– DA FARE: collocare un acquario da tavolo a est, nord o sud-est. Un piccolo acquario con pesci neri o blu nella zona nord della scrivania o dell’ufficio è di auspicio per il successo professionale.

– DA FARE: collocare una cassaforte, che di solito è di metallo, o a ovest o a nord-ovest, punti cardinali che rappresentano l’elemento metallo. La cassaforte simboleggia la prosperità e la sicurezza finanziaria di un’azienda.

– DA FARE: avere un buon equilibrio di yin e yang nell’arredare il vostro spazio lavorativo. Equilibrate colori chiari e scuri, superfici morbide e dure, e tessuti lisci e ruvidi nella vostra scelta di arredamento.

– DA NON FARE: avere degli specchi in ufficio, poiché possono riflettere l’energia negativa da parte dei clienti ad altre persone nella stanza.

– DA FARE: trattare con rispetto gli archivi di lavoro. Rappresentano la vostra attività passata, presente e futura.

– DA FARE mantenere i cavi delle apparecchiature per ufficio ben nascosti. Elimina il disordine e permette il libero flusso delle energie positive.

Fonte: BenessereVillage.it


OFFERTA QRCode

Offerta mail Colorata

5 ottobre 2011 at 9:55 am Lascia un commento

L’ERGONOMIA DA UFFICIO nella vita di tutti i giorni.

L’ergonomia verifica se la tecnologia prodotta dall’uomo sia effettivamente al suo servizio in termini di comfort, usabilità, adattabilità, sicurezza. Essa misura la qualità del rapporto tra chi utilizza oggetti tecnologici (l’utente) e l’oggetto utilizzato (il prodotto industriale). La tecnologia con le sue miriadi di articoli ha invaso le nostre vite quotidiane (in casa, nello studio, nel lavoro, nel tempo libero), sembra quindi necessario, seppur non così semplice, capire l’impatto che tutti questi oggetti hanno su di noi e sulla nostra salute. La tecnologia facile da utilizzare, funzionale e sicura è ergonomica, quindi tutela la sicurezza e la salute e promuove il benessere, mentre gli oggetti difficili e addirittura fastidiosi sono poco ergonomici e dunque inadatti e dannosi. Conseguenza di questa equazione: la nostra salute dipende molto da quanto sono ergonomici gli oggetti tecnologici con cui abbiamo a che fare.
Perciò esiste l’ergonomia, la scienza che si preoccupa della buona applicazione della scienza. Tra i fattori che considera ci sono: la postura ed il movimento corporeo, i fattori ambientali (clima, rumori, illuminazione etc.), le informazioni ed operazioni per gli utenti e l’organizzazione del lavoro (compiti appropriati e non alienanti per il lavoratore). Per fare un esempio calzante, un campo in forte sviluppo negli ultimi tempi è l’ergonomia da ufficio e non è difficile comprenderne il motivo: per ogni settimana molti di noi trascorrono fino al 40% del tempo in ufficio. L’ergonomo perciò, per migliorare la qualità del lavoro, si occupa del design dei mobili, delle apparecchiature e delle modalità per il loro utilizzo, perchè un corto circuito tra l’oggetto e l’utente può provocare veri e propri danni, incidendo sulla salute e il morale del personale, sulla produttività finale e i risultati di un’azienda. Per la vita in ufficio un oggetto che risulta importante, per quanto dicono i consumatori, è la poltrona ergonomica: sedersi in maniera corretta e piacevole è la prima regola per non avere problemi di schiena. I problemi di cervicale, la scoliosi, i mal di schiena in generale si attutiscono e spesso si risolvono con sedie e poltrone ergonomiche che aiutano a mantenere una postura corretta e una giusta inclinazione di fronte al pc o sui libri: le più consigliate sono la seduta standard statica (l’angolo del bacino è di 90° e la schiena è parallela rispetto al monitor e perpendicolare rispetto alla tastiera) o la seduta in posizione dinamica, (anch’essa ergonomica che presenta l’angolo tra busto e gambe maggiore di 100°, con sedia basculante, supporto lombare e supporto ginocchia).
Questi tipi di oggetti sono messi a punto dall’ergonomia reattiva ed essi aiutano a risolvere i problemi standard di lavoro in ufficio o in fabbrica o in azienda con azioni correttive mirate.
Esiste poi un altro ambito, l’ergonomia predittiva, che cerca di prevenire le complicazioni. Per il bene degli utenti, sono davvero importanti sia l’ergonomia predittiva sia la reattiva, perché se l’una previene i problemi legati al contesto lavorativo e alla  ecnologia in genere, l’ergonomia reattiva (che fornisce studio e indicazioni sulla poltrona appropriata, il corretto   posizionamento del pc, il design opportuno in ufficio e a casa, la buona illuminazione, etc) diventa una vera e propria terapia x office wellness e la buona salute.

Autore: Antonella Tramacere

OffertaPoltroneFB

 

20 dicembre 2010 at 7:50 PM Lascia un commento

Sayl della Herman Miller….la sedia si adatta a TE

Il collaboratore abituale Yves Béhar, di Herman Miller e fondatore di Fuseproject, è famoso per le grandi sfide e per la sua abilità di spostare sempre più in là i confini della tecnologia e del design in modo economicamente vantaggioso e con un design accattivante. Con Sayl ha raggiunto una meta attesa da molti concorrenti, coerente con il suo aforisma: “Se un progetto non è etico non può essere bello e se non è bello non deve neppure esistere”.
Béhar ha iniziato la sua ricerca per Sayl ponendosi la domanda non troppo semplice: è possibile applicare a una sedia gli stessi principi usati per costruire un ponte sospeso sull’acqua? Il suo obiettivo era garantire all’utilizzatore un senso di libertà senza precedenti attraverso un design confortevole  e l’utilizzo dei materiali meno costosi ed ecologici.
“E’ nella natura dell’uomo cercare una vita libera da ogni vincolo – dichiara Béhar – la gente vuole ritrovare quello stesso spirito libero anche negli oggetti e nel modo di utilizzarli”.
Questa convinzione ha guidato Béhar e il team di Herman Miller nello sviluppo di quella che è diventata la linea di sedie Sayl che comprende modelli task and guest, proposti all’insegna dell’innovativo sistema con schienale 3D Intelligent™ sospeso e con l’opzione imbottito.
Applicando il concetto di eco-smaterializzazione™ si è cercato di rimuovere tutto il superfluo garantendo un livello elevato in termini di prestazioni ed estetica e ottenendo un altro effetto positivo: ridurre l’impatto sull’ambiente. “Penso che la nostra responsabilità sia cercare di vivere il motto degli Eames ‘the best, to the most, for the least’. – dichiara Jack Schreur, VP Seating per Herman Miller –  Con Sayl avrete tutto quello che vi aspettavate da Herman Miller: comodità ed ergonomia, materiali e prestazioni migliori, garanzia completa di 12 anni e responsabilità ambientale. La cosa sorprendente è che modello di sedia da ufficio sarà venduto a partire da € 400, prezzo non altissimo a confronto con le altre sedute della casamadre.
Sayl è infatti stata studiata dalla base verso l’alto “Volevamo creare – continua  Schreur – una sedia adatta al mercato globale, renderla ergonomica e mantenere il prezzo ragionevole. Tutto ciò è stato possibile perché abbiamo lavorato con Yves all’insegna della creatività nel corso dell’intero processo”.

dzn_SAYL-by-Yves-Behar-for-fuse-project-7
3D Intelligent™: il primo schienale sospeso
Elemento principale è lo schienale interamente sospeso, senza intelaiatura, né bordi solidi, né intelaiatura esterna rigida.
Gradi diversi di tensione applicati direttamente al materiale dello schienale pressofuso garantiscono il sostegno della zona sacrale, lombare e dell’intera colonna vertebrale. Questa struttura tridimensionale permette alla sedia di adattarsi alla forma e ai movimenti della persona garantendo un sostegno costante.
Due invenzioni rendono possibile il sostegno nello schienale sospeso: la struttura Y-Tower™ e il basamento della seduta ArcSpan™ che àncora il materiale di sospensione alla parte inferiore dello schienale della sedia, indipendentemente dal basamento e dal meccanismo di inclinazione della sedia.
Eco-sostenibilità
Il design della sedia è interamente conforme al protocollo di Herman Miller relativo al Design per l’Ambiente che si basa sui principi della chimica dei materiali, del design per lo smontaggio e sulla riciclabilità della seduta nel suo complesso. Ciò garantisce che il numero minimo di  materiali usati nel processo di produzione della sedia Sayl sia sostenibile, ma non compromette la varietà dei colori dei materiali stessi.

30 ottobre 2010 at 8:54 am Lascia un commento

Wellness in Ufficio

Siamo lieti di annunciarvi un’ importante novità inerente l’espansione del nostro catalogo On-Line www.chitarpi.it il quale da settembre si espanderà anche nell’area WELLNESS inerente l’ambiente lavorativo.

In questi anni abbiamo notato che le persone tengono di più al loro corpo e pur di alleviare qualche dolore o fastidio fisico usano qualche minuto del loro tempo per effettuare degli esercizi o usando POLTRONE ERGONOMICHE e altri ausili utili alla loro salute all’interno del loro posto di lavoro.

Per soddisfare queste esigenge l’anno scorso abbiamo inserito in catalogo le Sedute per Ufficio della HERMAN MILLER che anche se di fascia alta con un prezzo non accessibile a tutti, ci hanno dato un enorme soddisfazione commerciale, facendoci diventare uno dei maggiori rivenditori sul territorio Italiano nell’arco di soli 12 mesi.

Ora accettiamo la sfida del mercato inserendo la sezione WELLNESS all’interno del sito, nella quale saranno commercializzati accessori ed ausili per curare il BENESSERE IN UFFICIO, a favore di un ambiente di lavoro sempre più a dimensione umana.

Pian piano andremo a curare l’arredo di veri WELLNESS POINT all’interno di aziende che necessitano di spazi BENESSERE per i loro dipendenti, facendo attenzione a tutti i particolari e non gravando troppo sul bilancio aziendale.

La nostra sezione commerciale sta effettuando una ricerca di mercato al fine di indivuduare i prodotti più adatti alla sezione WELLNESS e chiudere con aziende del settore degli accordi commerciali vantagiosi oltre che per le aziende anche per il singolo acquirente, infatti una delle primi accordi è stato effettuato con una azienda Swedese, MYSA, prodruttrice di un particolare TAPPETINO CHIODATO.

19 agosto 2010 at 9:33 am Lascia un commento

I nuovi Tappi Passacavi

Oggi abbiamo inserito quattro nuovi modelli di TAPPO PASSACAVI per piani scrivania, tuttu sono in polimero verniciato   color  alluminio ed in particolare uno è dotato dell’accessorio portapenne che lo rende unico nel suo genere.

I nuovi modelli sono: Giotto, Donut, Carre e GV ed in seguito saranno inseriti altri modelli che sono allo studio.

Tutti tranne quello con il portapenne sono adatti ad unirsi con la VERTEBRA PASSACAVI tramite un accessorio che viene fornito in regalo su richiesta, l’uso dei TAPPI PASSACAVI rende il posto di lavoro più ordinato e fruibile da parte dell’operatore, perchè fa si che i cavi siano convogliati in maniera ordinata verso un unico punto.

Il montaggio è estremamente semplice, basta forare il piano con una tazza di diametro 80 mm. ed inserire manualmente il tappo, operazione che si effettua in pochi minuti naturalmente con un poco di attenzione per non rovinare il piano scrivania e con le dovute procedure di sicurezza.

11 agosto 2010 at 2:40 PM Lascia un commento

Alluminia…..

Oggi vi presentiamo Alluminia la nuova poltrona con il telaio ed il meccanismo in alluminio, sarà in vendita da settembre ……

31 luglio 2010 at 6:01 am Lascia un commento

Articoli meno recenti Articoli più recenti


Seguici su …….. subito un regalo per te.

                FaceBook_99x99                Twitter_99x99                


ZPBlog

——————————————————

offertaKWB11B209

In quanti siamo

hit counters

Blog Stats

  • 259.945 hits
Public Relations Blogs - BlogCatalog Blog Directory

            marchietto

Categorie

Il tuo nuovo ufficio

Disegnailtuoufficio

Banner MitescoQ